Laboratori teatrali

La compagnia LegÀmi realizza laboratori di teatro fisico per adulti che vogliano non solo apprendere nuove tecniche attoriali e performative, ma soprattutto approfondire il rapporto e la relazione con sé stessi e verso gli altri; un punto di partenza per cambiare la società in cui viviamo, basata su un sistema di valori che mettono l’essere umano in crisi, perché privato della sua principale peculiarità: l’umanità.

PENSATI LIBERO

Laboratorio di teatro fisico
a cura di LegÀmi compagnia teatrale

“È un luogo dove mi aspetto che ciascuno dei miei compagni possa essere fedele a sé stesso. È l’incontro, l’andare l’uno incontro all’altro, deporre le armi, non avere paura gli uni degli altri, in nulla.”  (J. Grotowski)

Cinque appuntamenti, di martedì:

20 e 27 settembre 2022
11, 18 e 25 ottobre 2022

dalle 18:30 alle 20:00
c/o “Sala Futura” alla Casa delle Associazioni “Baraccano”, via Santo Stefano 119/2 Bologna

Torna l’appuntamento settimanale di training attoriale di Compagnia LegÀmi, un percorso condiviso con artist* e chiunque voglia avvicinarsi all’arte teatrale, per condividere i linguaggi della compagnia, giocare col corpo e con lo spazio, esplorare i nostri limiti fisici e mentali.

Una ripresa del contatto, per uscire fuori dagli schermi e ritrovare nel movimento e nell’ascolto un respiro comune.

Pensati Libero continuerà poi da novembre con il laboratorio permanente Fino all’Ultimo Respiro. 
Il laboratorio è condotto dall’attore, performer e formatore teatrale Marco Rampello .
Per info e iscrizioni scrivici a compagnialegami@gmail.com o chiama 3293640294/3452124746.
 
*************

FINO ALL’ULTIMO RESPIRO

Laboratorio permanente di teatro fisico e drammaturgia corporea
a cura di LegÀmi compagnia
A partire dall’8 novembre, ogni martedì. 

Dalle 18:30 alle 20:00
c/o “Sala Futura” alla Casa delle Associazioni “Baraccano”, via Santo Stefano 119/2 Bologna

  • Per intraprendere un percorso di teatro fisico, di teatro danza e di nuovi linguaggi performativi per la propria formazione attoriale.
  • Per condividere con l’Altro riflessioni sulla responsabilità che ognuno di noi ha nei confronti di quello che viviamo, attraverso il training e lo studio di tecniche teatrali rielaborate a partire dallo studio delle principali metodologie del Terzo Teatro.

 

FINO ALL’ULTIMO RESPIRO è un laboratorio di ricerca fisica e vocale, che nasce dall’esigenza e dal desiderio della Compagnia di allenarsi e creare una propria grammatica attoriale, intrecciando diversi linguaggi performativi. Agiremo in un luogo protetto, dove cercare nuovi modi di stare insieme e di connetterci attraverso legami autentici, dove poter osare in sicurezza e potersi esprimere liberamente, dove la voce stessa prende corpo e diventa “action”.

Il laboratorio avrà un carattere transculturale e multidisciplinare (teatro fisico, danza, clownerie, mimo corporeo, acrobatica) così da poter lavorare sulla poliedricità e sulle resistenze dei partecipanti in modo organico e creativo, mirando a superare i propri limiti e immergendosi nella sperimentazione teatrale tramite la ricerca e la poetica portata avanti in questi anni dalla Compagnia.

Il lavoro di costruzione del gruppo, sarà la base su cui generare un alfabeto condiviso di idee, pratiche teatrali e direzioni poetiche. Approderemo poi alla creazione di una performance sulla tematica guida di tutta l’edizione del laboratorio: cosa diventerà l’essere umano?

Dove stiamo andando come esseri umani? Quale trasformazione sarà possibile affinché una molteplicità di mondi umani costruiti in modi diversissimi fra loro possano coesistere? Queste sono le domande che ci continueranno a guidare.

Partiremo dal concetto che il mondo è una sfera di possibilità esistenziali, pazientemente filate, rimaneggiate, rattoppate e sospese sopra un reale troppo complesso per essere afferrato con un unico sguardo. Esploreremo una gamma di mondi che ammettono la molteplicità, mondi in cui varcare – in modo rituale e collettivo – i confini tra l’ordinario e il non ordinario. Il fine sarà di disegnare un futuro condiviso, più vicino a noi giovani, in cui sentirsi protagonisti delle nostre stesse esistenze, trovando le vie della cura e seguendo piste di conoscenza.

Stiamo vivendo un periodo storico dove regna scompiglio: guerre, pandemie e crisi economiche generano stati irregolari di quotidianità. L’attore, cambiando il proprio approccio e intravedendo nella crisi uno stato di eccezione, coglie l’alto potenziale generativo dai momenti intrinsecamente pericolosi.

La crisi è opportunità di trasformazione, perché non si basa su dati oggettivi o modelli universali, ma su ciò che accade dentro le relazioni. È analogica, non deduttiva. È qualitativa, prima che quantitativa. Non si risolve in una tabella piena di cifre, ma nella possibilità di trasformare il contesto e di ricostruire le condizioni di fiducia. Il contrario di terrore è molteplicità.

LegÀmi Compagnia Teatrale porta avanti la ricerca sull’umano come nuova categoria esistenziale, perché riteniamo necessario sentirci responsabili di ciò che accadrà. Trovare soluzioni possibili, che includano nel loro grembo sia il passato che il futuro e soprattutto il passaggio in atto da un’epoca all’altra, è dovere dell’artista.

All’interno del laboratorio permanente Fino all’Ultimo Respiro, gli attori della compagnia sono alla ricerca di compagni disposti ad indagare sulle tematiche del cambiamento. Compagni con i quali creare una performance finale con linguaggi innovativi, che possa raccontare al pubblico quali possibili mondi molteplici ci aspettano.

Il laboratorio è rivolto a tutti coloro che hanno dai 20 ai 40 anni.
Si richiede una minima esperienza teatrale pregressa.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA!
Per partecipare scrivi a compagnialegami@gmail.com o chiama i numeri 3452124746 – 329 364 0294 

***********************

CONTENUTI GENERALI DEL LABORATORIO

I contenuti saranno affrontati attraverso una metodologia originale che integra teatro, danza, circo contemporaneo, musica, accompagnando ogni partecipante alla costruzione di un proprio training attoriale, a partire da quello sviluppato dall’attore Marco Rampello durante la sua formazione attoriale.

  • Risveglio e drammaturgia del corpo;
  • Lavoro sul ritmo e sull’occupazione “extra-quotidiana” dello spazio;
  • Lavoro sull’analisi del movimento e sulla “sospensione”, intesa come stato di ricettività in cui scoprire/scoprirsi, aprirsi all’Altro e sorprendersi;
  • Site specific: approcci innovativi allo studio dell’agire teatrale in relazione allo spazio circostante, per scoprire nuove possibilità espressive fisiche e vocali;
  • Sperimentazioni vocali;
  • Sperimentazione delle principali metodologie del Terzo Teatro;
  • Lavoro su azione e reazione.

 

***********************

CONTENUTI SPECIFICI DEL LABORATORIO

  • Studio della relazione tra il nostro corpo e lo spazio che abitiamo;
  • Lavoro sul rafforzamento e sull’elasticità della colonna vertebrale;
  • Analisi e sperimentazione della plasticità del corpo;
  • Ricerca di nuovi modi stimoli capaci di fortificare la nostra presenza scenica grazie all’esplorazione del setting urbano o naturale, attraverso la nostra capacità immaginativa e la sperimentazione fisica;
  • Esplorazione di diversi ritmi utilizzando il corpo come principale strumento musicale;
  • Studio dei principali risuonatori vocali e delle differenti potenzialità della voce, attraverso azioni individuali che creano legami con il nostro mondo interiore;
  • Lavoro sulla voce come strumento ritmico corale e come strumento di relazione con l’altro;
  • Lavoro sulla drammaturgia scenica attraverso il corpo e lo sviluppo di un suo linguaggio consapevole e preciso;
  • Studio organico del testo, evitando un approccio troppo logico – che rende la parola sterile e poco espressiva;
  • Attraverso lo studio del mimo corporeo si accompagnerà il gruppo di lavoro nell’approfondimento della plastica corporea, come materia fondamentale dell’essere presente in scena e come strumento per affinare la propria consapevolezza fisica;
  • Studio e sperimentazione del corpo grottesco tramite la Commedia dell’Arte;
  • Uso del microfono e creazione di tappeti sonori vocali;
  • Studio dell’acrobatica aerea (tessuto, trapezio) e dell’acrobatica a terra per creare un linguaggio comune che sia fuori dall’ordinario;
  • Sperimentazione della Clownerie.

 

***********************

CHI SIAMO

La Compagnia LegÀmi viene ufficialmente fondata nel 2018, dopo anni di collaborazioni artistiche e di formazione della regista e attrice Mariagrazia Bazzicalupo nell’ambito del teatro di ricerca. Può essere definita uno “spazio vuoto”, un contenitore poetico e fucina di nuovi linguaggi performativi, per portare avanti un lavoro di ricerca e sperimentazione artistica in campo teatrale, andando in profondità, oltre la superficie delle cose. La Compagnia vuole diffondere un’idea di teatro non solo di qualità artistica, ma anche sociale ed educativa, in grado di veicolare valori ed esperienze utili alla crescita personale e della comunità. Un teatro esperienziale, che vuole creare relazioni, legàmi che possano generare nuove dinamiche di vita.

La compagnia nasce con l’attivazione del laboratorio permanente di teatro fisico “Fino all’ultimo respiro” e si caratterizza per la produzione di performance, spettacoli con un forte carattere partecipativo, frutto di un lungo percorso di ricerca della regista e attrice Mariagrazia Bazzicalupo nell’ambito del terzo teatro e nello specifico del Teatro delle fonti di Jerzy Grotowski. Il suo team è composto da attori e performer, artisti provenienti dal teatro fisico, dal teatro danza, dal circo e dal teatro di figura, interessati a condividere non solo la formazione in campo artistico ma anche una condivisione di valori e di idee intorno al tema dell’umano.

La Compagnia ha realizzato dal 2018:

  • “Fino all’ultimo respiro” il laboratorio permanente di teatro fisico e drammaturgia del corpo, II edizione 2018-2019, 3 moduli, presso Casa delle Associazioni Baraccano, Bologna.
  • “La meccanica del corpo”, workshop di alta formazione di teatro fisico e circo educativo 28- 29 settembre 2019, presso Centro Movimento Solaris, Bologna.
  • “Fino all’ultimo respiro” il laboratorio permanente di teatro fisico e drammaturgia del corpo, III edizione 2019-2020, 2 moduli, presso Casa delle Associazioni Baraccano, Bologna.
  • “Circus Action”, workshop di Teatro e Circo Educativo a cura di Circo Sotto Sopra e LegÀmi Compagnia teatrale, 22-23 agosto 2020, presso Fienile nel Bosco, San Benedetto Val di Sambro.
  • “Fuori dagli Sche(r)mi – I edizione” rassegna teatrale per la cittadinanza a cura di Compagnia LegÀmi e Circo Sotto Sopra, 25-26 settembre e 2 ottobre 2020, presso Piazza dei Colori, Bologna. 
  • “Fino all’ultimo respiro” il laboratorio permanente di teatro fisico e drammaturgia del corpo outdoor, IV edizione 2020-2021, presso Piazza dei Colori e Giardino Santa Marta, Bologna. 
  • “Pensati libero!” workshop di alta formazione di teatro fisico, danza e arti circensi 13-20-27-29 luglio 2021, presso Giardino San Leo e Giardino Santa Marta, (Bologna), all’interno della Rassegna “A cielo aperto – II edizione”. 
  • “Pensati libero dagli Sche(r)mi”, workshop di alta formazione di teatro fisico, danza e arti circensi 10-11 settembre 2021, presso Piazza dei Colori (Bologna), all’interno della Rassegna teatrale Fuori dagli Sche(r)mi realizzata da Compagnia LegÀmi. 
  • “Fuori dagli Sche(r)mi – II edizione” rassegna teatrale per la cittadinanza a cura di Compagnia LegÀmi e Circo Sotto Sopra, 9-10-11 settembre 2021, presso Piazza dei Colori, Bologna. 
  • “Fino all’ultimo respiro” il laboratorio permanente di teatro fisico in versione site specific e outdoor prima al Giardino Santa Marta (ottobre 2021) e poi a S.P.E.C.I.A.L.E. (novembre e dicembre 2021, marzo 2022).
  • “Pensati Libero dagli Sche(r)mi” laboratorio di teatro fisico con cinque appuntamenti tra settembre e ottobre alla Casa delle Associazioni “Baraccano”.

 

In questi anni la Compagnia ha, inoltre:

  • Prodotto assieme al contenitore progettuale per l’infanzia Circo Sotto Sopra lo spettacolo “Chi ha paura di avere paura?!”, con clownerie, teatro fisico e giocoleria. Lo spettacolo ha debuttato il 12 dicembre 2021 al Centro Sportivo Pescarola, all’interno della Rassegna Natale a Navile. Sono state realizzate altre repliche: il 13 dicembre 2021 al CAV del Quartiere Savena, il 17 dicembre 2021 alla Festa di Natale delle Associazioni di Piazza dei Colori (Quartiere San Donato-San Vitale), e all’interno di numerose scuole della Città Metropolitana di Bologna.
  • Prodotto lo spettacolo “E Sto bene SENZA” di e con Mariagrazia Bazzicalupo, che ha debuttato a settembre 2020 all’interno della Rassegna “Fuori dagli Sche(r)mi – I edizione”. Lo spettacolo è poi andato in scena all’interno della Rassegna “A cielo aperto – II edizione” il 29 luglio 2021 al Giardino Santa Marta.
  • Prodotto l’azione performativa “Non ti preOccupare” che ha debuttato nel dicembre 2019 presso il Teatro in Vetrina di Piazza dei Colori. È andato in scena anche il 27 giugno 2021 all’interno del Festival ITACA in Zona Roveri, il 2 luglio 2021 a Parco Pasolini all’interno della rassegna organizzata da MuVET, il 15 luglio 2021 al GRAF di San Donato all’interno di #summerGRAF, il 10 settembre 2021 presso Piazza dei Colori all’interno della Rassegna “Fuori dagli Sche(r)mi – II edizione” e il 17 settembre 2021 a Combo Bologna.
  • Prodotto la performance itinerante “Ricordi, respiri, resistenze” che è andata in scena l’11 settembre 2021 all’interno della Rassegna teatrale “Fuori dagli Sche(r)mi – II edizione”.
  • Prodotto lo spettacolo per attrice e marionetta corporea “Da consumarsi”, finalista con un primo studio a Premio Scenario per l’Infanzia 2019. Lo spettacolo è andato in scena l’11 settembre 2021 all’interno della Rassegna Teatrale “Fuori dagli Sche(r)mi – II edizione”.
  • Co-prodotto lo spettacolo “E tu?” di e con Mariagrazia Bazzicalupo e Dimitri Campanella e prodotto le azioni performative “Caduta libera” e “I’m not a chicken and that’s my life”.