PENSATI LIBERO – Laboratorio di teatro fisico

Una ripresa del contatto, per uscire fuori dagli schermi e ritrovare, nel movimento e nell’ascolto, un respiro comune.

20 e 27 settembre 2022 e 11, 18 e 25 ottobre 2022 alla Casa delle Associazioni “Baraccano”, in via Santo Stefano 119/2 a Bologna.

I primi cinque appuntamenti del laboratorio di teatro fisico Pensati Libero, a cura di Compagnia LegÀmi, si sono conclusi questo martedì, 26 ottobre. 

Dopo aver creato e sperimentato in site specific per due anni, prediligendo il training in luoghi non teatrali, le attrici e gli attori di LegÀmi hanno sentito la necessità di indirizzare la ricerca artistica della Compagnia verso altre possibilità sceniche ed espressive.

Ed ecco che la sala teatrale, luogo d’origine e scambio, reclama la sua esistenza. 

Seguendo un tracciato innovativo e aperto, consapevole della ricchezza appresa nel lavoro in outdoor, la sala fisica e strutturata non è stata vista come un limite, ma come un contenitore da ri-scoprire e ri-vivere, una zona protetta dove poter esplorare senza la paura dello sguardo dell’altro; allo stesso modo l’ingresso di non professionisti all’interno del training (pratica consolidata da diversi anni) diventa motivo di accrescimento per non cadere nell’autorefenzialità della pratica teatrale. 

Concentrandosi su una visione non antropocentrica, andando oltre gli schemi e oltre gli schermi (visti come limite e barriera), ad ogni incontro di Pensati Libero si è indagato sulla centrale relazione con l’altro, con lo spazio e con il proprio corpo. 

Partendo dalle tecniche del teatro fisico e delle Performing Arts, le/i partecipanti sono statə guidatə dall’attore e formatore teatrale Marco Rampello a conoscere e sperimentare il training della Compagnia. Ogni appuntamento ha affrontato varie tecniche teatrali, con influenze dal teatro-danza, dall’acrobatica e dalle arti circensi. Si sono poi misurati con l’uso della voce e del microfono, sul ritmo, sull’ascolto, sul lavoro collettivo e individuale, per s-muovere il corpo e relazionarsi in modo autentico con chi ci circonda, per generare connessioni autentiche e genuine. Un training condiviso, tra professionistə e non, un’occasione per confrontarsi e agire in un’ottica di scambio, per esplorare ed esplorarsi, in un contesto di cura e attenzione.

Questi primi cinque incontri sono stati l’anticipazione di un lavoro annuale, che prevede – dall’8 novembre – l’attivazione del laboratorio permanente Fino all’Ultimo Respiro, declinato nella nuova edizione UMWELT.

Ringraziamo tuttə le/i partecipanti, per aver accolto il nostro lavoro e per essersi messə in gioco con disponibilità e apertura.

Ringraziamo il Quartiere Santo Stefano per aver sostenuto questo percorso, permettendo di offrire un laboratorio teatrale di alta qualità a un prezzo calmierato e accessibile a tuttə

Vi aspettiamo con UMWELT per tutto novembre e dicembre.